Casella di testo:  

 

I Pescatori del lago

presentano

LA TERRA PROMESSA

  Sulle orme di Gesu' di Nazareth

Musiche da respirare, per tornare con la mente

 indietro nel tempo, quando il Maestro ed i suoi discepoli percorrevano le assolate

strade della Palestina.

" Fermati un istante e ristora il tuo spirito."

 Tre, erano le vie principali che conducevano verso levante  ed era facile in esse incontrare carovane  

dirette in Mesopotamia cariche di spezie . Molti erano gli ostelli che accoglievano viaggiatori stanchi

 ed il caravanserraglio era un piccolo fortino che offriva riparo e protezione.

Una di queste vie passava per Damasco, una delle città commerciali più attive della Siria situata in

un'oasi ai margini del deserto, ed è proprio nel percorrere questa strada che Saulo di Tarso,animato

dal proposito di perseguitare i seguaci del Maestro

fu accecato da una luce abbagliante ed udì una

 voce che diceva: "Saulo, Saulo,perchè mi perseguiti?"  

Casella di testo:  
 
 

 

VERSO DAMASCO  (Tradiz. ebraica)    

CARAVANSERRAGLIO

  Il fiume Giordano nasce dalle falde del monte Ermon, si immette

 nel Mar di Galilea per spingersi più a sud, sfociando nel Mar Morto.  

 Non si conosce con esattezza il luogo dove Giovanni battezzò Gesù

 Una antica tradizione sostiene che Giovanni predicava e battezzava

 ad Ennon, una località tra la bassa Galilea e la Samaria. 

Casella di testo:  
 :  
 
 

 

 SULLE RIVE DEL GIORDANO         

 Un po' di attualità

La guerra del Kippur, detta anche del 1973, del Ramadan o d'Ottobre (ebraico) מלחמת יום הכיפורים, Milhemet Yom HaKipurim; o מלחמת יום כיפור, Milhemet Yom Kipur; (arabo): حرب أكتوبر, Harb Uctūber; o حرب تشرين, Harb Tishrīn), fu combattuta dal 6 Ottobre(Yom Kippur, 9 ramadan 1393 E.) al 24 ottobre 1973 tra Israele e una coalizione composta da Egitto e Siria.  Tali territori furono conquistati sei anni prima da Israele durante la guerra dei 6 giorni.

SEI GIORNI SUL GOLAN

Intifāda (dall'arabo انتفاضة "intervento", "sussulto") è un termine arabo che vuol significare nella fattispecie "rivolta", "sollevazione".  Una forma di protesta  contro l'occupazione dei territori Palestinesi.  

INTIFADA

Casella di testo:  

 

 


          Il paesaggio collinare della Galilea è   caratterizzato da dolci

            colline     fiorite come quelle nella foto accanto.

            Quante volte il Maestro ed i suoi discepoli avranno percepito

            il profumo di questi fiori.

             Rilassiamoci un attimo e mentre ascoltiamo il brano seguente

           immaginiamo di seguire Gesù tra questi fiori.

                   FIORI DI GALILEA

 

IL MERCANTE DI GAZA

Nel libro dell'Esodo al cap.3,  il Signore disse  a Mosè:"...Ora và!

Io ti mando dal Faraone. Fa uscire dall'Egitto 

il mio popolo, gli Israeliti!"       ESODO    

Il passaggio del popolo di Israele attraverso il Mar Rosso 

prefigura il battesimo che introduce nel Regno di Dio.

PASSAGGIO NEL MARE  

Nell'anno 70 d.C. Gerusalemme viene distrutta dai Romani ed il Tempio

viene raso al suolo. Inizia la Diaspora del popolo ebraico nelle varie

regioni circostanti. Comunità ebraiche si insediano in Italia, in Egitto,

Casella di testo:  

 

in Etiopia,  nell'attuale Russia ed Ungheria.  

     LA CZARDA DI SARA   

                                                       Tiberiade era una importante città della Galilea.

Casella di testo:  

 

                                                       Fondata da Erode Antipa, fu chiamata così in onore

                                                      dell'imperatore Tiberio.    Al tempo di Gesù la popolazione

                                                      era in prevalenza pagana, forse per questo  il ministero di

                                                    Gesù si svolse principalmente a Cafarnao, altra città della

                                                    Galilea che distava circa quindici chilometri più a Nord.   

Casella di testo:  

 

                                            LE BIANCHE CASE DI TIBERIADE     

Dal Vangelo di Giovanni Cap.19:28

....Dopo questo,Gesù sapendo che ogni cosa era stata ormai compiuta, disse per adempiere la scrittura:

"Ho sete". Vi era lì un vaso pieno di aceto;  posero perciò una spugna imbevuta d'aceto in cima a una canna

e gliela accostarono alla bocca. E dopo aver ricevuto l'aceto, Gesù disse: " Tutto è compiuto!" E, chinato

Casella di testo: Nel vangelo di Giovanni, Gesù è chiamato "L'agnello di Dio"simbolo usato nel libro dell'Esodo e dal profeta Isaia.
 
 

 

 

 

il capo, spirò.

SUL GOLGOTA

 

VENTO D'ORIENTE  

Giovanni Battista fu tratto in arresto per ordine di Erode Antipa,

e secondo lo storico Giuseppe Flavio,tale prigionia durò dieci mesi,

 poi Erode lo fece assassinare. I Vangeli di Matteo e Marco narrano

che la sua esecuzione fu dovuta alla richiesta fattagli da Salomè,

 figlia della moglie di Erode, Erodiade. La tradizione vuole che la fanciulla

 si esibisse in una danza che affascinò Erode, il quale giurò che le avrebbe

 dato qualunque cosa che ella avesse chiesto. Istigata dalla madre,che odiava

Casella di testo:  

 

Giovanni ,Salomè rispose:" Dammi su un vassoio la testa del Battista"

(Matteo 14:8) .  Anche se pieno di rimorso, Erode mantenne la promessa.   

LA DANZA DI SALOME'   

"Beati voi, poveri, perchè vostro è il Regno di Dio. Beati voi che ora avete fame,

perchè sarete saziati (Luca 6,20-21)

Sono alcune delle parole pronunciate da Gesù nel discorso

della Montagna. Le Beatitudini illuminano la mente e lo Spirito

affinchè l'individuo accetti pienamente la volontà di Dio sulla terra.

Riviviamole nel seguente brano.      SULLA MONTAGNA  

 

 La missione di Gesù inizia nelle zone limitrofe il lago di Galilea ed è proprio qui che incontra i primi discepoli: Simone ed Andrea   suo fratello,che gettavano la rete in mare (Matteo 4:18), E disse loro:  

Casella di testo: "Seguitemi,vi farò pescatori di uomini".    Poi fu la volta di altri due fratelli: Giacomo di 
Zebedeo e Giovanni  suo   fratello anch'essi pescatori. E così via, fino ai giorni nostri.     
 Si, Proprio così ,  anche ai nostri giorni vi sono pescatori che   seguendo  l'esempio del Maestro 
continuano a  gettare le reti affinchè questa meravigliosa storia d'amore   giunga nei più
reconditi confini del cuore e dell'anima di ogni uomo.
I PESCATORI DEL LAGO                   
 

 

                                                                  

Casella di testo:  

 

 


 

                                                                                       

 

Siate forti e riprendete coraggio

o voi tutti che sperate nel Signore    (Salmo 31:25)

S.Paolo nella lettera agli Efesini al cap.5:15 , scrive: " Vigilate attentamente sulla vostra condotta"

perchè "Molti sono i chiamati, ma pochi gli eletti" (Matteo 22:14)

e "Larga è la porta che conduce alla perdizione e molti sono quelli che entrano per essa, stretta

invece è quella che conduce alla vita e quanto sono pochi coloro che la trovano" (Matteo 7:13)

Queste sono parole del Maestro Gesù; esse possono sembrare dure, ma sono un incoraggiamento ad essere

tenaci e forti nella ricerca della via della Vita; ce lo dice infatti in un altro passo del Vangelo di Matteo cap.7:7

"Chiedete e vi sarà dato;cercate e troverete; bussate e vi sarà aperto...perchè chi tra di voi al figlio

che gli chiede un pane gli darà una pietra?....se voi dunque che siete cattivi sapete dare cose buone

ai vostri figli,quanto più il Padre vostro che è nei cieli darà cose buone a quelli che gliele domandano"  

Infatti ci dice il Signore:" Invocami nel giorno della sventura, ti salverò e tu mi darai gloria" (Salmo 50:15)

Una cosa che dovremmo fare è quella di comprendere la volontà di Dio (Efesini 5:17) approfittando di

questo tempo che ci è permesso di vivere agendo con saggezza nelle nostre azioni poichè i giorni sono cattivi.

A volte incontriamo persone molto zelanti nella fede, ma anche in questo bisogna fare attenzione perchè

"Lo zelo senza riflessione non è cosa buona" (Proverbi 19:2) infatti, come citato sopra, dobbiamo vigilare

attentamente sulla nosta condotta perchè : "Non chiunque mi dice:Signore,Signore, entrerà nel regno dei cieli,

ma colui che fa la volontà del Padre mio che è nei cieli. Molti diranno in quel giorno: Signore,Signore, non

abbiamo noi profetato nel tuo nome e cacciato demoni nel tuo nome e compiuto molti miracoli nel tuo nome?

Io però dichiarerò loro: Non vi ho mai conosciuti; allontanatevi da me, voi operatori di iniquità." (Matteo 7:21)

ALCUNE POESIE:   Le Orme  -  Follia -    - Inno alla carità      DISEGNA PER ME Enrico Bompadre

I NOSTRI AMICI:   Into the time   -  Ornella Taziani   -  Eleonora Tombesi      Mauro Teodori

                                   "COME UN AQUILA"   Mp3 Into the time

                                                    RIFLESSIONI   QUOTIDIANE   BIBLICHE

Qui troverai una raccolta di alcuni passi tratti dalla Bibbia, la parola di Dio;  saranno per te oggetto di meditazione giornaliera a partire da oggi stesso, con la viva speranza che tu possa trovare in esse la spinta necessaria per iniziare una vita nuova ed intraprendere l’arguto sentiero che conduce alla vita eterna.

UN SOLO MINUTO DI RIFLESSIONE PUO’ CAMBIARE COMPLETAMENTE UNA VITA.

Trovalo nelle ventiquattro ore della giornata.  La sera, ad esempio, prima di coricarti.  Sarà per te un’oasi di pace in questa vita frenetica che noi viviamo.

Ma io volgo lo sguardo al Signore, spero nel Dio della mia salvezza, il mio Dio mi esaudirà.

                                                                                                                                       Michea 7:7

Che la pace di Dio nostro Padre e la grazia del nostro Signore Gesù Cristo sia con tutti coloro

che cercano con  sincrità di cuore la Via che conduce alla salvezza.

I Pescatori del Lago

                         SALMO 1

 DAI GIUSEPPE

E TU CI SEI  

E TU CI SEI Base musicale

SARA' SEMPRE CON TE           

I PESCATORI DEL LAGO

VENNE UN GIORNO

 GERUSALEMME MIA

ASCOLTA IL SILENZIO

RESTA QUI CON ME

COME UN'AQUILA

GIORNI DI PIOGGIA

 

 

"Pregare è attaccare la spina a quella fonte di corrente

e di energia che è Dio"

da "LA STRADA E LA MENSA" di Domenico Pezzini